Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Geografia panamense

Città di Panama, centro finanziarioIl territorio della Repubblica di Panama con la sua forma caratteristica a S maiuscola nel senso dei paralleli limita a Nord con il Mar dei Caraibi, a Sud con l'oceano Pacifico, a Est con la Repubblica di Colombia e a Ovest con la Repubblica di Costa Rica. Ha una superficie di 77.082 kilometri quadrati.

OROGRAFIA. Panama è un paese con due lunghe coste alle quali si affacciano circa 1500 isole ed isolotti sulla piattaforma continentale più ampia sul Pacifico che sul Mar dei Caraibi. La costa sui Caraibi ha una estensione di 1288 km e procedendo da ovest verso est si incontrano la Bahia dell'Almirante, la laguna di Chiriquí, la Penisola Valiente, il golfo di Los Mosquitos e il golfo di San Blas. L'arcipelago di Bocas del Toro, di fronte alla costa bocatoregna e l'arcipelago di Las Mulatas, di fronte alla costa della comunità di San Blas, sono i due gruppi di isole più notabili.

La costa pacifica ha una lunghezza di 1701 km, più estesa e sinuosa che quella sui Caraibi. Da ovest verso est incontriamo i golfi di Chiriquí, Montijo, Panama e San Miguel; le Bahie di Charzo Azul, di Parita e di Azuero. Nel centro del gran Golfo di Panama si trova l'arcipelago di Las Perlas, il gruppo di isole più importante del paese; di fronte alla costa della provincia di Veraguas si trovano isole di gran superficie come Coiba (la più grande di Panama) e Cébaco. Altri arcipelaghi importanti si trovano nel golfo di Chiriquí e San Miguel e nella Bahia di Panama dove si trova l'isola di Taboga molto frequentata per le sue belle spiagge.

Nei rilievi panamensi predominano le terre basse e le colline con meno di 700 m di altezza e rappresentano un 70% del territorio nazionale; si trovano le estese pianure e colline della versante del Pacifico con lunghi e abbondanti fiumi: Chucunaque, Tuira, Balsas, Sambú, Bayano, Río Grande; Río Chico, Santa Marí, San Pablo, La Villa, Chiriquí Viejo, Chiriquí e molti altri. Le città più importanti si trovano su questo territorio: Panama, La Chorrera, Penonomé, Aguadulce, Chitré, Las Tablas, Santiago, David e altre. Sulle pianure costiere del versante dei Caraibi, meno estese di quelle del Pacifico, si trovano pure numerosi fiumi: Changuinola, Coelé del Norte e Río Indio. Il fiume Chagres, l'arteria fluviale più importante del paese, è piuttosto lungo e ha un ampio bacino. Le dighe su questo fiume formarono i laghi Gatún e Alajuela, indispensabili per il funzionamento del Canale di Panama. Altri importanti laghi su territorio panamense sono il Bayano, Fortuna, La Yeaguada e la laguna Damaní.

Le terre alte panamensi dunque con altezze superiore a 700 metri sono il 30% del totale; si incontrano il volcano Barú (massima elevazione con 3.745 m), la cordigliera centrale, le Serranie di San Blas, del Darién, di Majé, del Sapo, del Pirre, il Massiccio del Canajagua e la Catena Occidentale della penisola di Azuero. La Cordigliera Centrale, arco montuoso esteso dal confine con il Costa Rica fino il centro del Istmo, con elevazioni che decrescono gradatamente da Ovest a Est, è il tratto fisico più rilevante origine di molti fiumi che bagnano le provincie occidentali e centrali del paese.

CLIMA. Panama ha un clima tropicale, caldo e umido, con una temperatura media annuale che sulle coste oscilla tra i 23 e i 27°C. All'interno, sulla parte alta, la temperatura scende fino i 19°C. L'umidità media è del 70%. La stagione piovosa va da maggio a dicembre.

FLORA Y FAUNA. In Panama la flora è un autentico paradiso, i meravigliosi alberi e piante fioriscono con una gran festa di colori fra i mesi di aprile e giugno, in particolare le acacie gialle e rosse, la "ponciana" rossa, la "lagerstroemia" viola e la "jacarandá" porpora. Tra i mesi di dicembre a luglio fioriscono le "bungavillas" dei più diversi toni. Ci sono pure orchidee di diversi tipi e piante di mille foglie e diversi colori molto abbondanti nel paese con più di 10.000 varietà diverse.

Per quanto riguarda la fauna, le foreste panamensi sono riconosciute mondialmente per accogliere numerose e magnifiche specie. Abbondano le scimmie, i puma, i giaguari, gli ocelotti, gli armadilli, i maiali selvaggi, gli orsi formicai, i conigli, i cervi e altri animali nativi del tropico americano. Esistono più di mille specie diverse di avi incluse quelle migratorie che sostano in Panama. Il quetzal, il guacamaio e l'acquila Arpía, l'Ave Nazionale, nidificano in Panama.

Panama è pure ricca in vita marina, data la presenza dei due Oceani, il Pacifico e l'Atlantico. Abbondano le aragoste, i gamberetti, le cozze e diversi pesci come il merlino, il pesce vela, il pesce spada, il tonno, il dorato, il bonito, la corvina, la barracuda, la tintorera, la sardina, il pargo y il pesce serra, tra altre specie.