Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Economia cubana

raccolta della canna da zucchero :
(prodotto base della economia cubana) Prima del 1959 gli interessi stranieri controllavano l'economia, possedendo il 75% della terra arabile, il 90% dei servizi essenziali e il 40% dell'industria dello zucchero. li Governo socialista ha combattuto la corruzione e la disoccupazione; i salari sono stati regolamentati mentre la produzione è, ampiamente passata sotto il controllo dello Stato. Negli anni 60-80 il 70% del commercio cubano si è svolto con Paesi dell'area comunista.

L'Unione Sovietica comprava zucchero e nichel a prezzi superiori a quelli mondiali, fornendo petrolio a basso costo e prestiti agevolati. L'isola è il terzo produttore mondiale di zucchero per l'esportazione.

Qui è stata costruita la prima ferrovia dell'America Latina, nel 1837, per collegare L'Avana alle piantagioni di canna. Prima della rivoluzione quasi tutta la canna da zucchero era coltivata da piccoli agricoltori che avevano in affitto la terra dalle grandi compagnie dello zucchero che ne erano le proprietarie. Oggi proprietario è diventato lo Stato.

Dal 1971 si sono fatti passi per diversificare l'agricoltura. Un tempo era il tabacco al secondo posto delle esportazioni agricole, ma oggi è stato superato dagli agrumi. Per ridurre le importazioni alimentari sono state incentivate la coltivazione del riso e l'allevamento di manzi e mucche da latte. La moderna flotta di pescherecci ha moltiplicato sette volte la produzione di pesce dal 1959.

Cuba possiede riserve di nichel che sono al quarto posto nel mondo e che costituiscono la seconda voce delle sue esportazioni. La maggiore industria è legata alla produzione di generi alimentari (zucchero), anche se sono sviluppati i settori meccanico, tessile e calzaturiero. Grandi investimenti nel settore alberghiero hanno rivitalizzato il turismo.

Dato il rigido embargo imposto dagli Stati Uniti, Cuba è un paese dove manca tutto. Ma paradossalmente, lo sviluppo delle biotecnologie è molto avanzato. Un paese povero che produce vaccini contro la meningiti B e li esporta negli Stati Uniti e sono stati ottenuti risultati straordinari nella cura contro il colera, il cancro e l'Aids. Una terapia pilota messa a punto a Cuba ha aumentato da quattro a 18 mesi l'aspettativa di vita per i malati di cancro ai polmoni.

Cuba è un paese che, a pari merito con il Canada, ha il tasso di mortalità infantile più basso del mondo, ma viene escluso dal vertice delle Americhe, l'incontro annuale dei capi di Stati di tutti i paesi del continente.