Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Geografia argentina

ghiacciaio Perito Moreno Stato dell'America del Sud, che si stende dal tropico del Capricorno alla Terra del Fuoco e dalle Ande all'Oceano Atlantico; 2.780.092 km2.

OROGRAFIA. Secondo paese per estensione dell'America meridionale, la caratteristica principale del rilievo è data dal forte contrasto tra le pianure della parte orientale e le montagne della parte occidentale.

A ovest si eleva la Cordigliera delle Ande, di cui i terremoti e il vulcanismo attivo attestano ancor oggi la poca stabilità.

A nord, le Ande presentano essenzialmente un aspetto compatto e tabulare. La Puna de Atacama, divisa tra Argentina e Cile, è una zona elevata e desertica (4.000 m), attraversata da catene che superano i 5.000 m e costellata di depressioni chiuse, i salares. Nella parte centrale delle Ande argentine la Puna si fraziona in corte catene massicce che inquadrano le depressioni aride, in cui le acque scorrono stentatamente.

Il complesso montuoso è dominato dall'Aconcagua (6.959 m d'alt.). Verso il 36° lat. S, le Ande si restringono, si abbassano e sono interrotte da grandi fratture trasversali. Le pianure occupano la maggior parte del territorio dell'Argentina. A nord, tra i rilievi subandini e il fiume Paraguay, i terreni sciolti del Chaco hanno altitudine inferiore ai 200 m. Tra Il Paraná e l'Uruguay si trova la "Mesopotamia argentina" (Entre Ríos), formata da colline lunghe e basse, separate da valli appena accennate, da lagune e da paludi (esteros) che indicano gli antichi tracciati dei grandi fiumi.

Al centro dell'Argentina la Pampa è di una piattezza estrema. Il suolo della Pampa è costituito da depositi incoerenti e fini, da fango e loess di origine andina. In queste piatte distese, le uniche variazioni sono date da piccole dune e da affioramenti di concrezioni calcarne, chiamate toscas. La rete idrografica della Pampa è povera e incerta. ma l'acqua non manca totalmente: alcuni corsi d'acqua scorrono nei pressi delle montagne; altri bagnano le zone costiere (barrancas) del Rio della Plata.

A sud si aprono nuovi orizzonti, battuta dai venti e le incredibili montagne e laghi della zona di Bariloche. A tre giorni di treno a sud-ovest di Buenos Aires, la regione intorno a Bariloche compete con la Svizzera per la grandiosità dei laghi blu, delle cime incappucciate di neve, delle cascate, dei ghiacciai e delle foreste. A sud del Río Colorado si trovano gli altipiani della Patagonia, separati dalle Ande soltanto da una stretta depressione, questi altipiani digradano da 1.500-2.000 m d'alt. fino all'Oceano Atlantico. La costa, che forma profonde rientranze e massicce sporgenze, è caratterizzata da alte ripe (golfo di San Matlas. San Jorge, Bahía Grande, penisola Valdés, capo Tres Puntas).

CLIMA. L'estremità meridionale del paese, sul versante oceanico, è umida, e la temperatura è sempre piuttosto bassa: 9,2 °C, in estate, a Ushuata. All'estremo nord, a circa 3.700 km di distanza, nella provincia di Misiones, il clima è caldo, con forti piogge estive, e rende possibili le colture tropicali. In tutte le altre parti dell'Argentina, la caratteristica dominante del clima è la tendenza all'aridità. Nella Pampa il clima varia man mano che si procede dalla costa verso ovest: mite e umido sebbene soggetto a bruschi abbassamenti di temperatura verso il Rio della Plata, si fa continentale e secco verso l'interno. Nelle Ande meridionali il freddo è intenso e la neve abbondante: d'inverno gli altipiani della Patagonia sono ricoperti di neve.

VEGETAZIONE. Gli alberi sono rari in Argentina: la maggior parte della vegetazione è costituita da praterie e da cespugli spinosi. Il piedimonte delle Ande centrali e le piccole catene preandine sono caratterizzati da una vegetazione aperta. Una macchia discontinua di alberi nani caratterizza I terreni sassosi della Patagonia. Allo stato naturale, la Pampa era una sterminata prateria di erbe e di graminacee resistenti. Dopo meno di un secolo dai primi tentativi di colonizzazione sistematica, questo cattivo pascolo, il pasto duro, è stato trasformato in "pasto tierno" (prato tenero), mediante l'introduzione di nuove specie e l'estensione dell'erba medica. Sono stati introdotti anche alberi: pioppi e soprattutto eucalipti, raggruppati vicino alle case e ai villaggi.