Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Geografia boliviana

Lago TiticaStato dell'America del Sud, tra il Brasile a NE, il Paraguay a SE e l'Argentina a sud, il Cile e il Perù a ovest; 1.098.581 km2.

Si possono distinguere due zone fortemente differenziate l'Oriente, verso il bacino dei Rio delle Amazzoni, e l'altipiano, nelle alte terre andine. A est, la Bolivia delle pianure, con altitudine media di 200 m, costituisce l'Oriente, che si stende dal Rio Paraguay fino ai piedi delle Ande.

La Bolivia si divide in cinque regioni chiaramente differenziate ognuna con un interesse particolare: l'Altopiano, le valli delle terre alte, gli Yungas, il Gran Chaco ed i selvatici bacini delle Amazzoni e del Paraná. La parte occidentale della Bolivia è occupata per due catene andine che attraversano tutto il paese dal Perú fino a Cile e l'Argentina. La Cordigliera Occidentale si alza come una muraglia tra Bolivia e la costa del Pacifico e lì si trovano l'Ancohuma di 7.014m e il vulcano Salama di 6520 m.

La Cordigliera Orientale situata all'est, va verso il sudest e si dirige al sud attraversando il centro della Bolivia. è dominata dalle cime innevate del Illapu ed Illimani con altezze superiori ai 6400m e si unisce col bacino amazzonico L'Altopiano è rinchiuso dentro l'ovale tracciato per le due cordigliere ed una delle aree popolate più alte del Mondo. L'altitudine del bacino va dai 3.500 ai 4.000 metri. Le cime hanno generalmente forme massicce e sembrano costituire un'ampia superficie di erosione complessa, la puna, che supera i 4.000 m. La capitale della Boliva, La Paz, e altre città tra cui Sucre e Oruro si trovano sull'altipiano boliviano.

Il fascino dell'Altopiano risiede nell'immensa solitudine che si estende fino all'eterna barriera delle montagne che coprono l'orizzonte. Nello zona nord si trova il Lago Titicaca, il lago più alto navigabile del mondo la cui unica uscita si trova nel fiume Desaguadero che sbocca nel lago Poopó, nel centro dell'Altopiano. Al sud dei laghi il terreno diventa più secco e meno popolato, dando luogo a due laghi salati: la Salina di Uyuni e la Salina di Copaisa.

All'est della Cordigliera Orientale si situano le terre alte, una regione di incidentati dorsi e valli e fertili bacini di clima moderato. Al nord è inchiodata la Cordigliera Reale, dove le Ande si addentrano alla Cuenca Amazzonica, attraversando Le Yungas, una zona di transizione dalle terre alte, secche ed aride, verso terre basse ed umide.

Ai piedi delle Ande, verso Est, si estendono sconfinate pianure, i llanos, la cui altezza varia dai 200 ai 400 m, e ricoprono il 70% del Paese. La parte nordest dei llanos, denominate Oriente, è la continuazione del grande bassopiano amazzonico; comprende qui i bacini dei fiumi Beni, Mamoré e Guaporé, che si riversano nel fiume Madeira, affluente a sua volta del Rio delle Amazzoni. Il clima è equatoriale costantemente caldo con precipitazione frequenti. Frequenti sono anche le inondazioni. Flora e fauna sono tipiche della foresta pluviale amazzonica.

Più a Sud, alla latitudine di Santa Cruz della Sierra, si estendono i llanos de Chiquitos: il suo formato da loess e il clima subequatoriale favoriscono, in queste pianure non meno sconfinate, una vegetazione di savana con erbacee e palme. Infine, al estremo Sud, lievemente inclinato verso il Paraguay, inizia il grande bassopiano alluvionale del Chaco, dal clima assai più arido, dove predomina la steppa e la boscaglia xerofila.

Il clima varia molto secondo l'altezza. Si distinguono tre zone: la regione andina di più di 3000m sul livello del mare, dove la temperatura mezza è di 5/10ºC., la zona delle valli e yungas, con una temperatura mezza di 15/25ºC e la zona tropicale delle pianure, con una temperatura di 30ºC. La stagione delle piogge è da dicembre a marzo.