Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Guarania

José Asunción FloresLa Guaranía è una forma di canzone paraguaina creata dal musico José Asunción Flores nell'anno 1925.

Il suo autore desiderava trovare una musica che traducesse il carattere del uomo paraguaiano al di là di quanto facesse la polca e i suoi derivati, ragione per cui sviluppò una combinazione di ritmi lenti e melodie, a volte melanconiche, a volte di carattere eroico.

La Guarania, dalla sua apparizione, si costituisce nel secolo XX nel fenomeno più significativo per la musica del Paraguay. A partire delle prime creazioni: "Jejuí", "Kerasy" e "Arribeño Resay", il genere gode di una straordinaria accettazione. A questo punto, il suo autore, dopo di successive indagini, proietta un stile sinfonico di Guaranía, creando piccoli poemi orchestrali come "Mburicaó"; canzoni con accompagnamenti sinfonici come "India", "Ne rendápe aju", "Panambi Vera", "Paraguaýpe"; e finalmente poemi sinfonici di trascendenza universale come "Pyhare Pyte", "Ñanderuvusu", "María de la Paz" e altri. Presto numerosi compositori adottarono la Guaranía come forma di espressione, incrementando il repertorio che gode di grande popolarità in centri urbani, non così nei campi, dove il popolo continuava aggrappato alle polche e a nuovi generi combinati come il Purahéi Jahe'o, i composti, il canzoniere popolare religioso e altri.

Tradotto da www.paraguayglobal.com/cultura3.php