Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Bambuco

Colombiano de raca mandacaEspressione propria dei valli interandini, cioè, quelle aree ubicate nei dipartimenti del Huila e Tolima. È una musica allegra consociata intimamente ai festeggiamenti popolari e pertanto è musica per essere ballata. In generale i gruppi che interpretano questo genere sono numerosi e sono conformati da nuclei familiari.

Gli strumenti che si usano sono: gli archi, tiples, chitarre, requinto e bandola andina, i quali in occasioni appaiono tutti o alcuni di essi; nel caso dei bambucos de chirimía, appaiono i venti, rappresentati da famiglie di flauti elaborati in canna dagli stessi esecutori; le percussioni, tra le quali risalta la grancassa o tambora che caratterizza la sonorità del bambuco festaiolo, oltre il chucho, la charrrasca, los mates ed altri meno conosciuti come il carángano o la zambumbia, benché non appaiano sempre tutti nell'insieme, perché dipende molto d'ognuno di essi la definizione della sua conformazione strumentale, il quale sottolinea la versatilità del musicista popolare che interpreta questo genere.

Dal punto di vista letterario i bambucos festaioli fanno riferimento alle tradizioni che motivano le feste popolari, ai suoi personaggi, reali o fantastici, ai mestieri propri delle differenti aree dove si interpreta. In molti temi si recensiscono i personaggi mitici della zona, come il Mohán, la Patasola, il Tunjo di Oro, la Frignona, il Lumino, il Fischiatore, la Madremonte ed infine, fanno una menzione di quasi tutti i miti che accompagnano la tradizione del Tolima Grande. Come genere è imparentato col rajaleña, il sanjuanero, bambucos de chirimías propri del dipartimento del Cauca e parte di Nariño.

Ugualmente si relazionano con musiche del Pacifico, principalmente col currulao, in virtù della vicinanza geografica delle valli del fiume Cauca e la cordigliera occidentale e con il bambuco patiano che conservando caratteristiche proprie del bambuco andino, combina le percussioni africane con strumenti tanto europei come il violino.

Benché il bambuco sia un'espressione musicale presente in tutta la zona andina, in questa sottoregione presenta caratteristiche particolari.

Una di queste è quella del bambuco canzone, interpretato principalmente da duetti con testi che cantano all'amore ed il paesaggio. Questo è molto particolare del dipartimento di Antiochia e l'asse caffeario, centro della colonizzazione antioqueña, alla quale fanno riferimento molti dei bambucos e pasillos più conosciuti in questa zona come La Ruana, Tierra Labrantía, Mi Casta, Por los caminos de Caldas e molti altri. Per quanto riguarda gli strumenti i pasillos e bambucos si interpretano col formato di tiple, chitarra e bandola, ed occasionalmente alcuna percussione. In questa subregione appaiono anche curiosità come trii di flauti o cornette interpretando pasillos, presente soprattutto in alcuni municipi dell'oriente antioqueño. Festival come quelli del Bambuco nel Huila e molti altri costituiscono un'attestazione impagabile della tradizione musicale della zona andina e come detto prima, la sua stretta relazione col Pacifico.