Un dovere morale MondoLatino Viaggi

Mondo Latino
Indice

ETNIE


America Latina Ŕ la zona del pianeta con maggiore diversitÓ etnica e offre un'amalgama di popolo la cui presenza e percentuale varia da paese a paese dipendendo dai movimenti migratori ricevuti lungo la loro storia. Si possono distinguere quattro gruppi predominanti:

Meticci:

MeticcioImmigranti da differenti etnie europee, nella sua maggioranza maschi, che arrivarono ad America mantenessero rapporti sessuali con native appartenenti a diverse etnie amerinde e africane producendo discendenza. I paesi dove la popolazione meticcia (europeo-indigena, in grado pi¨ o meno equivalente) Ŕ maggioranza (pi¨ del 50% de la popolazione totale) sono son Messico, Panamß, Colombia, Honduras, Venezuela, Paraguay. In diverse proporzioni ci sono importanti popolazioni meticcie in tutti gli altri paesi latinoamericani, potendo essere considerato il gruppo pi¨ numeroso della regione. Secondo i diversi tipi di metticiato i paesi con oltre il 50% possono essere divisi cosý:

  • Paesi Indometicci: Ecuador 39.0%, Per¨ 45.5%, Guatemala 53.0%, Bolivia 55.0%[38]
  • Paesi Mesticci:; Honduras 85.6%, Nicaragua 78.3%, Paraguay 74.5%, Messico 70.0%, El Salvador 91.0%
  • Paesi Afrometicci; Colombia 53.2%, Panamß 32.0%, Venezuela 37.7%

Creoli:

Creolo: Presidente Alan GarcÝa (Per˙a)Sono cosý denominato i discendenti da coloni spagnoli e per estensione a tutti quelli d'origine europea. I paesi con maggioranza (pi¨ del 50&) di popolazione europea o con fenotipo di razza bianca sono Argentina, Brasile, Uruguay, Cile (in Cile si stima in 95% la percentuale della popolazione creola e meticcia). Siccome il meticciato cileno Ŕ di fenotipo totalmente europeo Ŕ difficile differenziare tra bianchi puri e meticci poichÚ non Ŕ molta la differenza tra entrambi), e Costa Rica. Esistono popolazioni creole, in diverse percentuali, in tutti gli altri paesi latinoamericani, come: Cuba 37%, Venezuela 21, Colombia 20%, Per˙ 15% e Messico 10%.

All'immigrazione durante la conquista dalla Spagna e dal Portogallo e, soprattutto, durante la colonia, si aggiunsero, a posteriori, immigranti da altri paesi europei, principalmente dall'Italia, Germania, Regno Unito, Francia, Irlanda e Croazia. Argentina, Brasile, Cile e Uruguay incrementarono notoriamente la loro popolazione europea ricevendo importanti flussi migratori proveniente d'Europa a partire della seconda metÓ del secolo XX, principalmente da Spagna ed Italia nel caso di Argentina e Uruguay; e dal Portogallo, seguito dalla Germania, Italia ed Italia nel caso del Brasile. Costa Rica non avendo ricevuto recentemente considerabile immigrazione europea mantiene una discendenza spagnola omogenea nella sua popolazione proveniente dalla colonia. Cuba ricevette immigrazione europea principalmente dalla stessa Spagna e anche dalla Francia ma soltanto all'inizio del secolo XIX. Colombia, Messico, Per˙ e Venezuela ricevettero immigrazione europea nel secolo XX ma in in minore quantitÓ.

Afroamericani:

AfroamericanoI paesi con una popolazione d'origine principalmente africana o mulatta (meticcio europeo-africano) sono HaitÝ, la Repubblica Dominicana. In minore proporzione paesi come Brasile, Colombia, Costa Rica, Cuba, Ecuador, Guatemala, Honduras, Per˙, Venezuela, Uruguay e Bolivia possiedono anche popolazione nera e mulatta. L'immigrazione africana si differenzi˛ dalle altre poichÚ nella sua maggioranza fu frutto del traffico di schiavi.

Da menzionare i zambi (meticci africani-amerindi) con comunitÓ presenti in Brasile, Colombia, Ecuador, Per˙, sud del Messico e coste caraibiche dell'America Centrale. In quest'ultima zona sono denominati garifuna e parlano una lingua propria del tronco caraibico.

Immigrazione asiatica:

Asiatico: ex-presidente Fujimori (Per˙)America Latina ha ricevuto anche immigrante dal continente asiatico, tanto dal Medio Oriente come dal Lontano Oriente e alla stregua degli immigranti che arrivarono dai paesi europei, questi immigranti si mescolarono anche con gli autoctoni formando un'altro tipo di meticciato.

Gli arrivati dal Lontano Oriente formano importanti comunitÓ in alcuni paesi e provengono principalmente dalla Cina, Giappone, Filippine, Corea, Laos e Taiwan. Dal Giappone nei casi di Bolivia, Brasile, Costa Rica, Messico, Nicaragua, Paraguay e Per˙. Dalla Cina nei casi di Argentina, Bolivia, Colombia, Costa Rica, Cuba, Messico, Nicaragua, Paraguay e Per˙. Dalle Filippine nei casi di Argentina, Cile, Messico e Per˙. Dalla Corea nei casi di Argentina, Bolivia, Brasile, Costa Rica e Messico. Da Laos, nel caso di Argentina. Da Taiwan, nei casi di Argentina e Nicaragua. Da far notare dal loro numero le comunitÓ asiatiche del Per˙ e Brasile.

Gli arrivati dal Medio Oriente, provenienti da alcuni paesi come il Libano, Siria e Turchia, essendo caucasici potrebbero essere inclusi tra i creoli ma si separano per ragioni culturali. Si installarono in paesi come Argentina, Per˙, Brasile, Colombia, Honduras, Messico, Paraguay, Venezuela e Cile. In quest'ultimo paese arriv˛ un importante flusso di palestinesi nel secolo XIX; questi immigranti formano attualmente la colonia palestinese pi¨ importante e numerosa al di fuori del mondo arabo.

In questa regione vivono anche zingari da diversi gruppo sottoetnici provenienti dall'Asia e dall'Europa installati principalmente in paesi come Argentina, Chile, Colombia, Messico e Per˙.

Amerindi:

AmerindioSono la popolazione indigena dell'America. Popolazioni provenienti dall'Asia attraverso lo stretto di Bering durante l'ultima glaciazione colonizzando i due subcontinenti. Sebbene non rimangono quasi popolazioni senza nessun tipo di meticciato, gli amerindi e gli indometicci (in coloro dove prevale la genotipia e fenotipia indigena) predominano in Guatemala, El Salvador, Nicaragua, Ecuador, Per˙ e Bolivia (in questi due ultimi maggioranza). Esistono anche significative comunitÓ indigene in Messico, Honduras, Panamß, Colombia, Venezuela, Brasile, Chile y Paraguay.

Fonte: WIKIPEDIA - Tradotto da MONDOLATINO


copyright