Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Yaravi

Musica tradizionale peruvianaCanzone non ballabile che probabilmente diviene dal HARAWI ("Il harawi è un genere indigeno vigente in molti eventi e festività andine. Cantata in una sola voce, senza accompagnamento, e con gran libertà letteraria e musicale". Vásquez, Ch. IUnv. Campo, Ayacucho, l987). è il genere più antico che sopravvive nel Perú. Esprime malinconia, dolore e tristezza.

Lo yaraví si trova in molti posti del paese benché si identifica come originario di Arequipa per l'importanza che ebbe Mariano Melgar nel consolidamento del genere. (Pinilla, E. l982)

Deriva da un genere poetico incaico. Versioni meticcie: yaraví nel sud, triste nel nord.

Musica molto lenta e con frequenti pause per aggiungere drammaticità e sentimento. Le donne cantano nel registro più acuto possibile, caratteristica della musica indigena andina. La melodia è triste e malinconica. Le sue varietà meticcie si completano con musica più allegra, come la marinera o il huayno.

La strumentazione varia secondo la regione e strato culturale dei cantanti. Nel testo si tratta sempre un gemito o lamento, generalmente di abbandono amoroso, morte di esseri cari o emarginazione sociale (ostracismo, malattia o reclusione involontaria).


Estratto e tradotto da
www.pucp.edu.pe/~cemduc/mcosta2.htm