Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Cueca

Inti-illimaniIl 18 Settembre 1979 il Decreto No. 23 stabilisce la cueca come la Danza Nazionale del Cile. La cueca canta nei suoi versi la birichinata propria dell'ingegno popolare cileno, così come manifesta l'entusiasmo e la malinconia di questo paese. È il ballo più festivo e caratteristico dell'identità nazionale che possiede il Cile. Identificata col popolo dagli albori dell'Indipendenza la cueca si balla e canta in tutte le regioni del paese.

La cueca è l'elemento unificatore dentro il ricco e vario folclore cileno. In ogni regione del paese acquisisce certe caratteristiche speciali. Così, ci sono una nordista ed un'altra molto propria della valle centrale; sta anche la chilota che si balla nell'isola di Chiloé, e molte altre. Ma, benché forse vari l'accompagnamento strumentale o alcuni movimenti o passi di ballo, le linee essenziali della musica e la sua cadenza sono le stesse in tutto il Cile.

Sono molti gli storiografi ed investigatori del folclore e della musica che si sono preoccupati della cueca, della sua origine, della sua istoria e del momento in cui si introdussi in Cile. Una delle credenze più accettate è che, col nome di zamacueca, arrivò dal Perù nei tempi dell'Indipendenza. Qui acquisì caratteri propri e diventò molto popolare. Modificò il suo nome e ritornò ad uscire dal paese come cueca cilena o, semplicemente, cilena, e così si conosce in diversi paesi americani dove si balla anche con alcune varianti.


Estratto e tradotto da
www.arex-ar.com/fericol/chile.htm