Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Sergio Mendes

SERGIO MENDESSergio Mendes nacque l'11 Febbraio 1941 a Niteroi, Brasile. Un pianista, compositore, arrangiatore e leader di una banda che è stato indelebilmente identificato con il boom del bossa nova dei 60's. Dopo girare Nord America con il su proprio quintetto, Mendes rimase là alla fine del 1964 lavorando e registrando con Antonio Jobim e Art Farmer. Fundò Brasile 65 divenuto poi Brasile 55, una banda vocale-strumentale composta da due donne e 4 uomini, presentati come "una delicata miscela di jazz pianistico, sottili sfumature latine, stile John Lennon/Paul McCartney, qualcosa di Henry Mancini, e qua e là un tocco di Burt Bacharach, "cool" corde minori, un tanto danzabile, un sorriso gentile e un pò sexy.

Il gruppo era inizialmente composto da Mendez (piano/vocalista), Joses Soares (percussione latina/vocalista), Bob Matthews (basso/vocalista), Jao Palma (tamburi) e i vocalisti Janis Hansen e Lani Hall. Il marito della Hall, Herb Alpert, il proprietario con Jerry Moss della A&M Records, divento il capo di Mendes e insieme negli ultimi anni 60 produssero una serie di album per le classifiche americane. I singoli "The Look of Love" e "The Fool on the Hill" sono state tra le prime 10 nel 1968. Durante i 70 e 80 Mendes registrò per differenti case discografiche sotto una grande varietà di nomi. Fu un hit nelle classifiche US e UK "Never Gonna Let You Go" (No ti lascerei mai andar via) con i vocalisti Joe Pizzulo e Leza Miller. Nel 1984 ebbe un successo minore con "Alibis".

Nel 1990, Sergio Mendes e Brasil 99 aprirono il nuovo locale Rio Showroom a Las Vegas (600 posti), ottenendo "straordinari applausi" ed eccellenti ripetizioni per la "ascendente stile americano/brasiliano" delle vecchie favorite come "Manha de Carnaval" (Mattina da carnevale) e "Mas que Nada" (Non è Niente). Mendes ha continuato a registrare fino i 90 e ha dimostrato la sua abilità per esperimentare con forme musicali moderne.

Il gruppo di Sergio Mendes, Brasil 66, creò alcuni dei migliori jet set pop mai sentiti. Per molti degli ultimi tredici anni, gli album sfornati da Brasil 66 accumularono della polvere assieme a milioni di copie di Herb Alpert, Tijuana Brass Whipeed Cream e tanti altri. A metà degli anni 90, il movimento di musica da salotto e compilazioni come In Flight Entertainment ci fecero ricordare i suoni meravigliosi rimasti bloccati in questi dimenticati album.

Addestrato al conservatorio a Niteroi, Mendes diventò un pianista versatile. Iniziato come musicista professionista appena le radici del bossa nova stavano emergendo, Mendes abbracciò l'ibrido del jazz e la musica latina e presto comparì accanto a Jobim e Gilberto nei club di Rio. A capo di un gruppo conosciuto come il Trio Bossa Nova, nel 1963 fece un tour in Europa, suonando in numerosi festival di jazz. Con l'enorme interesse per il bossa nova negli Stati Uniti, Mendez arrivò a New York nel 1964 lavorando con Art Farmer, Bud Shank, la vocalista Wanda de Sah, Jobim e altri registrando dei bossa nova.

Mendes formò Brasile 66 verso la fine del 1965, combinando veterani percussionisti latini, Jose Soares e Joao Palma, Bob Matthews al basso, Mendes al piano e la cantante Lani Hall (qui più tardi sposò Herb Alpert). (questo era un gruppo per intero diverso dal combo strumentale, Brasil 65, con il quale registrò, tra altri, album per Atlantic e Capitol).

Conducendo il loro primo album per A&M, la loro esplosiva copertina di Jorge Ben, "Mais que Nada", diventò il loro primo hit. Hall (con due canzoni) e Janis Hansen (che si vincolò ad Alpert quando formò il gruppo per aprire il tour su strada del Tijuana Brass) impararono la lirica foneticamente pero nessuno necessitò capire che cosa stavano cantando - il ritmo imbattibile e le armonia vocali vive erano per molto il gancio per gli ascoltatori americani. "Mais que Nada" presto diventò una delle arie favorite del periodo e altre arie di Brasile 66 come "Look Around" (Guardando intorno), "Fool on the Hill" (Stupido sulla Collina) e "Constant Rain" (Pioggia Costante) raggiunsero la classifica dei Top 40.

Il gruppo fece dei tour accanto al Tijuana Brass e identificandosi con il gruppo Baja Marimba Band parteciparono dappertutto a dei varietà della televisione americana. Nel 1968, tuttavia, Hall lasciò il gruppo per perseguire da sola il successo (divorziando, letteralmente alcuni anni più tardi da Alpert) e fu sostituita da Karen Phillips. Mendes si allontanò delle consuete routine per lavorare con Dave Grusin. Il gruppo tentò di cambiare per adattarsi alle mode e cambianti gusti, spostandosi verso la musica pop come "Going Out of My Head" (Fuori dalla mia Testa) e "The Look of Love" (Lo Sguardo dell'Amore) di Bacharach( (una delle migliori melodie mai messa a punto) a "Chelsea Morning" di Joanie Mitchell e "Sittin' on the Dock of the Bay" di Otis Redding.

Era chiaro che il lavoro di gruppo era diventato incerto e le udienze potevano dirlo. Mendes attualizzò di nuovo il gruppo, diventando Brasile 77. Hansen e Hall se ne erano andati ed erano stati sostituiti da Karen Phillip e Gracinha Leoporace (che più sposò Mendes). Il gruppo fece moderatamente bene Elextra, ma pian piano scomparirono dalle singole classifiche pop.

Nel 1982, conducendo "un nuovo" Brasil 77, Mendes si dimessi da A&M e registrò alcuni album, raggiungendo nel 1983 i Top 10 con "Never Let You Go" (Non ti lascerò mai Andare). Nonostante, no fu in grado di mantenere lo stesso livello e il suo contrato terminò dopo due album.

Nell'inizio degli anni 90, formò ancora un altro gruppo, adesso chiamato Brasile 99, spostandosi di più verso una miscela di funk, jazz e musica brasiliana.

Tradotto dalla biografia del sito www.spaceagepop.com/mendes.htm.