Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Los Panchos

LOS PANCHOS"Las horas más felices de mi amor fueron contigo ..." (Le ore pù felici del mio amore sono state con te ...)

C'é un suono che è sinonimo d'intimità, di passione, di amore, i suoi compassi si muovono al ritmo del cuore, il suo nome: "BOLERO". Esso chiude sentimenti così belli come dire "Ti amo" oppure angoscianti come "Mai più". Non c'è abitante su questo pianeta che non abbia sentito parlare di un Bolero, un'altro modo di nominarlo è dire "Los Panchos".

Forse possiamo ignorare il loro origine, ma definitivamente sappiamo che loro sono parte importante del nostro sentire. Se vogliamo identificare entrambi in un solo artista come espressione stessa di "Bolero e Los Panchos" diremo Rafael Basurto Lara, l'ultima voce di Los Panchos;. Piccolo di altezza ma di grande capacità interpretativa, leggenda viva del gruppo visto che è l'ultima voce originale di Los Panchos, continua cantando come ultimo bastione di una epoca indimenticabile e irripetibile, che vive e vivrà in questo nuovo millennio.

Nel 1976, quando entrò al Trio Los Panchos, Basurto mai immaginò che su di lui ricadrebbe la tremenda responsabilità di trasmettere alle nuove generazioni il messaggio d'amore che come eredità hanno lasciato tutti gli integranti del Trio Los Panchos.

... "Senza un amore la vita non si chiama vita,
Senza un amore al cuore mancano le forze" ...

Il bolero, la musica che ispira l'amore sembrava destinato, in un principio, per solisti finché un 14 maggio 1944 nel Teatro Ispano di New York, due messicani, Chucho Navarro e Alfredo Gil e un portoricano, Hernando Aviles Negrón, lo vissero e l'interpretarono in un modo diverso, a tre voci, chitarre e l'incorporazione del "requinto" (piccola chitarra). Il successo non si fece aspettare e il gruppo riuscì poco a poco a diventare famoso sotto il nome di "Trio Los Panchos".

Nel 1945, durante la seconda guerra mondiale, ebbero un recesso forzato poiché due dei suoi integranti, Alfredo Gil e Chucho Navarro, furono volontari nel esercito statunitense, ma per fortuna la guerra terminò quell'anno e il Trio potette riprendere la loro attività.

Tra il 1946 e il 1948 cantarono per la emittente Onda Corta e a intervalli nel 1946 al Radio City Music Hall. A partire del 1946 fecero le sue prime tournee internazionali. Prima in Venezuela e Porto Rico. Nel 1948 viaggiano in Brasile in una tournee che durò qualche mese. Al loro ritorno, i loro dischi suonavano forte in Cuba, Porto Rico, Santo Domingo, Nord del Messico e Sud degli Stati Uniti. Non c'è dubbio che uno dei fattori indiscutibili del loro successo, oltre del loro magnetismo e qualità vocale, fu il sostegno della comunità latina radicata a New York, specialmente portoricana e dominicana.

Dopo questo successo si trasferirono nel 1948 in Messico, passo molto importante per la loro carriera poiché allora il Messico era la capitale assoluta della musica latina, e furono ricevuti a braccia aperte. La radio emittente XEW (allora la più importante) li diede uno spazio permanente, mentre contemporaneamente fecero presentazioni in diversi centri notturni di categoria come "El Patio" tra altri, catturando il cuore dei messicani.

Nel 1951 iniziarono una tournee internazionale per i Caraibi, Panama, Guatemala, Cuba, Porto Rico, Santo Domingo, Venezuela, Colombia, Perú, Argentina e Cile. Quest'anno, stando in Bolivia, nel culmine del successo, il gruppo ebbe la sua prima crisi dato il difficile carattere di Alfredo Gil e dopo violenta discussione Hernando Aviles, la prima voce, lasciò il Trio. Superata questa prima tappa, continuarono la loro traiettoria in tutto il mondo, aprendo mercati e raccogliendo successi, ma nonostante quello che si conosce in Messico come l'"Epoca d'Oro" del Trio si fermò lì con l'uscita di Hernando Aviles.

Definitivamente l'apparizione del Trio marcò un prima e un dopo nella storia del bolero nella musica ispanoamericana, giacché lo spirito boheme e viaggiante del gruppo, li portò a cantare in tutti i i cinque continenti e imporre nel gusto del pubblico il sentire latino fatto canzone.

Il Trio Los Panchos è molto di più che la somma di tre voci, è il miglior gruppo di voci e chitarre di tutti i tempi, essendo i migliori ambasciatori delle nostre radici culturali nel mondo. La loro storia è stata la testa di ponte che aprì i mercati internazionali per i latini; forgiarono un sentiero per il quale oggi transitano tutti gli artisti di lingua ispana. è il gruppo che, non contando con i mezzi di comunicazione d'oggi, commosse il mondo, riuscendo a imporsi in paesi con culture così diverse come la Cina, l'Unione Sovietica e il Giappone, tra altri.

Il loro stile personale così legato alla memoria storica del bolero fa che il mondo li ricordi con frasi come: "La Trilogia perfetta d'America", "Ambasciatori della Canzone Romantica nel Mondo", "Eterni Trovatori", "Cittadini del Mondo". Loro sono parte della storia contemporanea, non importa la nostra nazionalità, loro dimostrarono affetto e rispetto per tutte le radici latinoamericane, prendendole come proprie, cantando dal tango rioplatense fino la cumbia colombiana. Il Trio Los Panchos ha registrato per tutti gli abitanti di questo pianeta e è il nostro dovere fare onore come quello che sono ..... un "Patrimonio Culturale Latinoamericano ".

La storia del gruppo si divide in dieci epoche differenti, 8 come TRIO LOS PANCHOS, 1 come LOS PANCHOS e l'ultima come LA VOZ DE LOS PANCHOS. Ognuna porta con sé lo stampo caratteristico e irripetibile delle sue prime sette voci, con uno stile personale che le permette penetrare in differenti mercati del mondo ma tutte, senza eccezione, furono coronate con successo mantenendo il gruppo vivo nel gusto del pubblico.

  Fechas 1ra. Voz 2da. Voz Requinto
TRIO LOS PANCHOS 1944 a 1951 Hernando Aviles Chucho Navarro Alfredo Gil
TRIO LOS PANCHOS 1951 a 1952 Raúl Shaw Moreno Chucho Navarro Alfredo Gil
TRIO LOS PANCHOS 1952 a 1956 Julio Rodríguez Reyes Chucho Navarro Alfredo Gil
TRIO LOS PANCHOS 1956 a 1958 Hernando Aviles Chucho Navarro Alfredo Gil
TRIO LOS PANCHOS 1958 a 1968 Johnny Albino Chucho Navarro Alfredo Gil
TRIO LOS PANCHOS 1968 a 1972 Enrique Cáceres Chucho Navarro Alfredo Gil
TRIO LOS PANCHOS 1972 a 1976 Ovidio Hernández Chucho Navarro Alfredo Gil
TRIO LOS PANCHOS 1976 a 1981 Rafael Basurto Lara Chucho Navarro Alfredo Gil
LOS PANCHOS 1981 a 1993 Rafael Basurto Lara Chucho Navarro  
LA VOZ DE LOS PANCHOS 1993 ad oggi Rafael Basurto Lara    

(* Durante il 1971 il Trio realizzò la transizione delle sue prime voci mediante presentazioni con le due prime, Enrique Cáceres y Ovidio Hernández)

Lungo la loro traiettoria, il Trio Los Panchos partecipò a circa 20 film. Nel 1981 con il ritiro di Alfredo Gil si chiude il ciclo del Trio Los Panchos. L'annuncio si fece tramite una tournee per America che si chiamò "Hasta Siempre" (Arrivederci), in Venezuela fecero uno speciale in televisione dove Alfredo Gil annunciò e Chucho Navarrono annunciarono il loro ritiro e presentarono Rafael Basurto Lara come la voce incaricata della continuazione, ricordando sempre il Trio Los Panchos. Ma, poco tempo dopo, Chucho Navarro e Rafael Basurto Lara decisero di continuare come LOS PANCHOS; questa piccola sottigliezza era in rispetto a Alfredo, compagno e creatore del requinto, perché purtroppo la qualità dei suoi sostituti mai potettero occupare il luogo del suo creatore. Diversi furono i requinto che accompagnarono Los Panchos. Tra altri, i messicani Willy Fonseca, Lalo Ayala, José Luis Sánchez Camacho y Gabriel Vargas.

La scomparsa di Chucho Navarro ha lasciato da solo, storicamente parlando, l'ultima prima voce del Trio, Rafael Basurto Lara, che si mantiene attivo, registrando e realizzando presentazioni nel mondo, non già come LOS PANCHOS, perché nessuno può sostituire a nessuno e molto meno a un creatore come Alfredo Gil, o il suo compagno Chucho Navarro. Nelle sue presentazioni l'accompagnano Baltasar Sánchez Vargas o José Luis Sánchez Camacho, legati al Trio Los Panchos, realizzando con loro registrazioni come musicisti per più di 40 anni e anche per altri artisti.

Nel 1980, tra gli integranti del Trio, si fece un patto d'onore dove si stipulo che ritirato Alfredo Gil, si continuarebbe come LOS PANCHOS e non come il TRIO LOS PANCHOS e che ritirato Chucho Navarro, si continuarebbe come LA VOZ DE LOS PANCHOS.

Tradotto dalla biografia del sito www.lospanchos.com.