Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Inti-Illimani

INTI-ILLIMANI Inti-Illimani (dialetto Aymara: Inti - sole; Illimani - montagna vicina a La Paz, Bolivia).

Per tre decadi la musica degli Inti-Illimani ha inebriato il pubblico intorno al mondo. Immersi nelle radici tradizionali latinoamericani e suonando più di 30 strumenti di vento, di percussioni e di corde, le composizioni degli Inti-Illimani sono un tesoro per lo spirito umano. La loro melliflua sintesi strumentale e vocale cattura luoghi sacri, carnevali, vite quotidiane, amori e paure quale tesse uno straordinario murale culturale.

Conosciuti per il loro approccio musicale aperto, gli "Inti" avevano in mente una missione molto diversa quando si trovarono alla Università Tecnica di Santiago per diventare ingegneri. Per fortuna per il mondo, il loro amore per la musica incoraggiò le sue irrequiete anime ad esplorare le culture indigene di Cile, Perú, Bolivia, Ecuador e Argentina. In alcune delle più povere, pure e più antiche culture scoprirono la musica Andina e in un certo senso le sue radici. La musica degli Inti-Illimani diventò un collegamento viscerale tra i paesini e la gente, vivificato in una Nuova Canzone.

Nel 1973, il presidente cileno Salvador Allende fu deposto mentre gli Inti-Illimani erano in tour in Europa. I giovani musicisti si trovarono senza patria o passaporto. Italia divenne la loro casa per i seguenti 14 anni. Nel 1988, gli fu dato un caldo benvenuto in Cile, trasferitisi definitivamente nel 1990. Gli Inti-Illimani diventarono, e rimasero, gli ambasciatori dalla espressione umana del Sudamerica. Il loro suono unico - forgiato con passione e poesia - è una panacea per la pace nel mondo e noi stessi.

Loro sono apparsi in palcoscenici di Amnesty International con Peter Gabriel, Bruce Springsteen, Mercedes Sosa, Sting, e Wynton Marsalis e per concerti benefici per la Fondazione Víctor Jara (London, Dortmund, Glasgow) con Peter Gabriel, Paco Peña, John Williams, Emma Thompson, Karen Matheson, Maria Farantouri, Salsa Celtica e la Compagnia di Danze Rambert.

Uno dei suoi membri fondatori, Jorge Coulon, in una intervista disse: "Noi non siamo mai stati così politico che non fosse propaganda. In questo senso, noi non siamo un gruppo politico, ma siamo sempre stati impegnati politicamente. Abbiamo un concetto di società e sulle relazioni tra esseri umani e cerchiamo di trasferire le nostre idee alla nostra musica, non per essere parte di uno o altro partito politico ma con lo scopo di portare l'idea di un mondo migliore."

Adesso vicini alla quarta decade, la musica degli Inti-Illimani, influenzata dai loro numerosi incontri con altre culture, è evoluta in modo esimio con una poesia potente e provocatoria tessitura strumentale. Nel 2000, gli Inti-Illimani firmarono un accordo di licenza mondiale con la Warner Brothers Latin America. Fino ad oggi la Warner ha editato ". Il meglio degli Inti-Illimani: 1973-1987", gli Inti-Illimani interpretano Víctor Jara (una selezione delle opere dell'ultimo compositore, cantante, poeta e attore cileno e molto amico degli Inti) e "Inti-Illimani: Antologia en vivo (che copre presentazioni in 33 anni). Xenophile Records ha anche editato "Il meglio degli Inti-Illimani, con composizioni dei quattro titoli loro fecero con la Xenophile durante gli anni 90.

Nel novembre 2002, gli Inti-Illimani editarono uno studio registrando dei luoghi comuni intorno al mondo (Green/Xenophile negli Stati Uniti) e hanno in programma, per tutto il 2004, dei tour in Sudamerica, Italia, Stati Uniti, Canada, Australia, Germania, Francia, Svezia e Gran Bretagna. Gli Inti-Illimani continuano ad essere il gruppo più nominato en la cerimonia annuale dei premi dell'associazione dei giornalisti dello spettacolo a Santiago.

Tradotto dalla biografia del sito www.gamisim.com/index_illimani.htm.