Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Cuco Valoy

CUCO VALOYRamón Orlando Valoy García nacque il 19 luglio 1960. Avevo soltanto 14 anni quando Cuco Valoy iniziò nell'orchestra "La Tribù", proprietà di suo padre. Lì esce il pianista, arrangiatore, cantante e compositore fino il 1984. All'inizio del 1986 fondò l'Orchestra Internazionale, di taglio popolare, facendo meriti per ricevere riconoscimenti tali come "El Gordo del Aņo" "El Dorado" e il "Casandra".

Cuco Valoy studiò nel Conservatorio Nazionale di Musica della Repubblica Dominicana specializzandosi in teoria musicale. I suoi studi furono la base dai quali partirono tutte le sue innovazioni musicali. Inoltre, Valoy ottenne le conoscenze necessarie per offrire a suoi figli una educazione musicale. Il suo maggiore desiderio era fare della musica un affare di famiglia. Il suo sogno si convertì in realtà poiché lungo la sua carriera i suoi hanno partecipato attivamente nelle produzioni musicali, specialmente suo figlio Ramón Orlando.

Cuco Valoy è un talentoso musicista che suona una varietà di strumenti tra i quali la chitarra, il pianoforte e il basso. Valoy è pure un percussionista, specializzandosi nella tambora, uno strumento afro-dominicano essenziale nel merengue.

Finendo i suoi studi, Cuco Valoy formò, assieme a suo fratello Martín Valoy, il suo primo gruppo musicale chiamato "Los Ahijados". Cuco Valoy era il cantante principale e il chitarrista di questo sensazionale gruppo dominicano. L'orchestra suonava musica afro-cubana e fu la prima della sua classe sorta in Repubblica Dominicana.

Alla ricerca di nuovi orizzonti, Valoy lasciò"Los Ahijados" per creare nel 1975 la favoloso orchestra "Los Virtuoso" con la quale si convertì in una leggenda. Il nome dell'orchestra si ispirò nel titolo del libro che Valoy utilizzava per dare lezioni di paino a Ramón Orlando (suo figlio). La combinazione della voce e le conoscenze di Cuco Valoy con le moderne idee di Ramón diedero come risultato a livello internazionale, specialmente in Colombia, un successo senza limite. Quest'orchestra da 13 integranti non si limitava a un solo genere musicale suonando merengue, salsa, cumbia e altri ritmi tropicali.

Durante una tournée in Panama, un fan si avvicinò a Cuco Valoy e scherzando gli disse che la sua orchestra sembrava una tribù dovuto al colore della sua pelle. A Valoy piacque il concetto della tribù e cominciò a riferirsi all'orchestra in questo modo. Poco tempo dopo passò a chiamare in modo ufficiale La Tribù. Abbreviando, Cuco Valoy ha prodotto musica assieme alla sua orchestra per più di 20 anni.

Lungo la sua riuscita carriera Valoy ha condiviso scenari con figure tali come Machito, Celia Cruz, Johnny Pacheco, Johnny Ventura e Oscar D'León, tra altri. è sempre riuscito a integrarsi facilmente con qualunque gruppo o cantante grazie alla sua abilità per interpretare qualsiasi genere musicale latino aggiungendo liriche spiritose ed eccitanti. Cuco Valoy include nel suo repertorio merengue, salsa, swing latino, son montuno, pop e cha-cha-cha. I suoi successi più distaccati sono "El Brujo" (Lo stregone), " "Juliana", " Naciò Varón" e "Los Frutos del Carnaval" (I Frutti del Carnevale).

Cuco Valoy ha partecipato in numerosi festival internazionali, acclamato nei Cairaibi, Centro e Sudamerica vincendo molti premi e riconoscimenti. Forse il premio più importante per Cuco Valoy ebbe luogo in Colombia, dove ricevette per 4 volte consecutive la massima distinzione musicale che un artista riceve per la sua musica, il premio "Congo de Oro".

In "En dos tiempos" (In due tempi), Cuco Valoy dimostra che è senza dubbio uno dei pionieri nella modernizzazione della musica tropicale. Valoy è una leggenda ispana e un vero ambasciatore della musica afro-latina ottenendo l'affetto e il rispetto del suo pubblico e i suoi colleghi per le sue creative espressioni musicali.

Indubbiamente, Valoy è uno dei valori piùg randi che ha la salsa attualmente.

Tradotto dalla biografia del sito www.radiorabel.com/salseros/cuco_valoy.htm.