Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

Massaggio cardiaco

Attenzione !!: gli interventi evidenziati in rosso sono consigliati solo a chi a già effettuato prove pratiche di pronto soccorso

Nell'eventualità che si debba sottoporre l'infortunato a massaggio cardiaco, occorre essere sicuri che il cuore non batta più e che non vi siano gravi traumi al torace; infatti, in questi casi, massaggiando, si rischia di peggiorare la situazione in quuanto frammenti di costole potrebbero conficcarsi nel cuore. Ricordare che il massaggio cardiaco è un intervento difficile consigliato solo ad esperti :

  1. 1. Comprimere brevemente ma energicamenteCon le braccia rigide, mettere il palmo di una mano sul dorso dell'altra e appoggiarli sul cuore dell'infortunato, al centro dello sterno. Comprimere brevemente, ma energicamente, con una frequenza di circa 60 colpi al minuto.












  2. 2. Praticare contemporaneamente massaggio cardiaco e respirazione artificialeSe i soccorritori sono 2, praticare contemporaneamente MASSAGGIO CARDIACO e RESPIRAZIONE ARTIFICIALE con rapporto 15 a 1* (15 colpi - 1 soffio). Se il soccorritore è uno solo, iniziare subito con 25/30 colpi di massaggio cardiaco per riattivare il cuore, poi 2 soffi (respirazione artificale). Continuare poi alternando 30 colpi di massaggio cardiaco e 2 soffi.

    *Croce rossa italiana











  3. 3. Usare molta cautela con persone anziane o bambiniUsare molta cautela in caso di persone anziane o bambini: utilizzare una sola mano per le persone anziane e solo 2 o 3 dita di una mano per i bambini. Soprattutto con i bambini le compressioni saranno più delicate, ma più frequenti: circa 90 al minuto.

Fonte : Associazione volontari italiani del sangue (AVIS)