Un dovere morale MondoLatino Viaggi
Mondo Latino
Indice

José Belloni

La Carretta - MontevideoNacque a Montevideo, Uruguay, il 12 settembre 1882. Molto giovane si trasferì in Europa, cominciando la sua carriera artistica a Lugano (Svizzera) nella Scuola Professionale sotto la direzione del maestro Luis Vasseli. Ritornato in Uruguay ottenne per concorso una borsa di studio di scultura nel 1899.

Ritornò in Europa, concorrendo all'Accademia di Monaco, inviando annualmente i suoi lavori alle esposizioni di questa città, nonché a Roma, Ginevra, Budapest, Lugano, Losanna e Neuchatel. Insegnò disegno professionale nel cantone Ticino (Svizzera). Terminata la sua borsa di studio ritornò a Montevideo, dove fu designato dalla Commissione del Circolo di Patrocinio di Belle Arti per dirigere le classi di modellato e disegno ornamentale, carico che occupò fino il 1914, quando con motivo della morte del pittore Carlos María di Herrera, lo sostituì come direttore del Circolo.

Nell'anno 1910 concorse all'esposizione di Arte del Centenario Argentino, nel quale ottenne una medaglia di argento per la sua opera Angoscia. Nel 1914, realizzò il monumento commemorativo alla memoria del pittore uruguaiano Carlos Marí di Herrera, ubicato nel "Paseo del Prado". Dentro la sua vasta opera dobbiamo menzionare il monumento a La Carretta, ubicato nel Parco Battle ed Ordoñez, una delle più ammirabili opere del genere scultorio che raggiunse giusta fama universale, nonché La Diligenza, ubicata nel "Prado", opera di simili caratteristiche all'anteriore.

è anche autore di alcune figure decorative del Salone dei Passi Persi del Palazzo Legislativo e di bassorilievi che si trovano sul fronte di detto edificio. Parallelamente alla sua produzione artistica si disimpegno come docente, alle classi di modellato e disegno al naturale e modello vivo alla Facoltà di Architettura. Un straripante compito di officina assorbì il meglio del genio creativo dell'artista.

Tra le diverse sculture ubicate in differenti posti pubblici di Montevideo possiame citare: I monumenti ad Ansina, Juan Manuel Blanes, Dr. Julio Carrere, Il Aguatero, La Mischia, Dr. Luis Morquio, Nuove Rotte, José Enrique Rodó, Guillermo Tell e María Eugenia Vaz Ferreira.

Morì il 28 novembre 1965 a Montevideo, città dove è rimasto perpetuato il genio creativo del gran maestro.